Cos’è la Procrastinazione e come evitarla

Cos’è la procrastinazione e come evitarla nel 2022? Scopri i migliori consigli e trucchi per evitare la procrastinazione e gestire il tuo tempo in modo efficace

Cos’è la Procrastinazione e come evitarla nel 2022
Cos’è la Procrastinazione e come evitarla nel 2022

Ma cominciamo dalla base: Cos’è la procrastinazione?

Procrastinare, è quella parola che va in voga e che significa “differire o rimandare”, cioè si lascia le cose per un’altra volta.

La procrastinazione gioca un ruolo molto importante perché attacca la parte della ricompensa del cervello.

Ciò significa che se non vedo un risultato rapido, potrebbe non valerne la pena.

Normalmente i compiti che tendiamo a procrastinare sono compiti importanti che comportano grandi cambiamenti e grandi risultati ma che sono a medio o lungo termine.

Questi processi, se non scomposti in compiti più piccoli e gestibili, diventano troppo complessi per il cervello e questo provoca rifiuto e abbandono.

Questo è il motivo per cui è così difficile per noi uscire dalla nostra zona di comfort.

Nel ultimo articolo del 2021 ti ho parlato delle 9 abitudini per vivere il miglior anno della tua vita. In questo primo del 2022 ti parlerò di come evitare la Procrastinazione in questo nuovo anno e ti darò diversi trucchi e tips per raggiungere i tuoi obiettivi sia in quest’anno o negli prossimi avvenire e non lasciarti vincere a causa del “Lo farò un altro giorno”.

Esempi di procrastinazione

Di solito quando inizia un nuovo anno si riparte con forza, con grinta, con voglia di spaccare il mondo:

Ci iscriviamo in palestra, o a corsi di ballo, oppure corsi di chitarra e mille cose.

Ma dopo qualche giorno siamo a casa e prima di andare in palestra pensiamo cose tipo:

  • Ma si comincio domani… Sono stanco e se manco un giorno, non succede nulla.
  • Non è davvero così importante.
  • Scriverò un libro il mese prossimo.
  • Mi iscrivo un altro giorno, la settimana prossima, il mese prossimo
  • È meglio che lo faccia un’altra ‘anno.
  • È troppo difficile e non sono preparato.

Questi sono alcuni esempi di procrastinazione con frasi che sono sicura l’hai detto al meno una volta nella vita, non è vero?

Come evitare la procrastinazione

Ma in definitiva come evitar la procrastinazione nel 2022. Quando sei un imprenditore o imprenditrice digitale e hai un blog o lavori su Internet, scrivendo articoli di qualità, offrendo servizi di consulenza, con un negozio online o creando video per i social, la gestione del tempo è qualcosa di cui devi assolutamente tenere conto poiché la tua attività e il tuo la vita dipende da questo.

Non hai un orario di lavoro fisso e quindi sei tu che devi imparare ad organizzare il tuo tempo per non impazzire trascorrendo ore e ore senza ottenere benefici.

Pertanto, vorrei darti dei suggerimenti e tips per ottimizzare il tuo tempo, evitare la procrastinazione e farti raggiungere i tuoi obiettivi più rapidamente.

E alla fine, saprai finalmente come smettere di procrastinare.

Inoltre, ti sentirai meglio, smetterai di rimandare le cose importanti ed eviterai distrazioni.

Non c’è niente come sapere che stai facendo quello che devi fare in ogni momento e poi vedere i risultati.

Le cose Importanti e urgenti

Qualcosa che troverai in quasi tutti i blog e libri che parlano di gestione del tempo è la differenza tra importante e urgente.

Ti spiego in cosa consiste e le sue combinazioni:

Cose importanti e urgenti: sono compiti o progetti che devi iniziare oggi e lo sai. Sicuramente li lascerai per dopo perché ci vorrà molto tempo e con il lavoro quotidiano non puoi arrivarci. Cambia ora il chip ed evita inutili distrazioni.

Scrivere un libro, creare un corso, fare un podcast, o creare una campagna Facebook Ads per ottenere iscritti sono cose che aiuteranno la tua attività a crescere davvero; quindi, dovresti dedicarci un’ora o due al giorno. Questi compiti o progetti sono le cose importanti e urgenti.

Cose importanti e non urgenti: ancora una volta sono compiti o progetti che sai ti aiuteranno ma che non devi fare oggi o questa settimana.

Iscriverti in palestra o imparare a cucinare sono cose importanti che sai che dovresti fare perché miglioreranno la tua capacità lavorativa e il tuo stile di vita ma che non devi fare per forza subito. È meglio pianificarli sul calendario per iniziare in un giorno o in un mese specifico.

Cose poco importanti e urgenti: penso che tu sappia già cosa intendo. Telefonate, notifiche WhatsApp, persone che ti interrompono e iniziano a raccontarti le loro vite, segnalazioni, riunioni…

La soluzione sarebbe spegnere il telefono per un tempo limitato, chiudere la porta con un segnale di non disturbare e pianificare il più possibile.

Cose non importanti e non urgenti: questi sono le azioni che non contribuiscono in alcun modo né influenzeranno il tuo futuro.

Dipingere la casa, cucire un bottone, comprare dei calzini, fare telefonate inutilmente, navigare in Internet senza pensare, leggere il giornale o guardare la televisione… Non sto dicendo di non farlo, a volte torna utile, lo so. Ma queste attività consumano il tuo tempo senza aggiungere valore. Ricorda che il tempo è finito. Investilo in qualcosa che ti aiuti davvero a essere più felice.

Come pianificare i compiti

Avere un piano di quello che faccio in ogni momento.

Cioè, non iniziare a rispondere ai messaggi o a guardare i social network ogni 10 minuti. Fai un programma per ogni cosa.

Ad esempio, dalle 11 alle 12 leggo e rispondo e-mail e messaggi sui social. Dalle 11 alle 11:30 controllo i social network e pianifico quello che voglio trasmettere su Instagram e Facebook ogni giorno della settimana. Dipende dalla tua strategia.

Nemmeno devi seguire un programma fisso né un orario fisso, questo è uno dei vantaggi di diventare autonomo e lavorare nel network marketing, cioè che non devi lavorare 8 o 12 ore al giorno. Un giorno puoi lavorare 14 ore e un altro 5 ore. L’importante è dedicare un tempo adeguato ad ogni cosa, dando priorità a ciò che è veramente importante. Però, non dimenticare di riposare 10 minuti ogni 50 minuti di lavoro.

Come gestire il tuo tempo

Come ti avevo già detto prima che non programmare la settimana ti farà dedicare molto più tempo del necessario a compiti che non sono importanti per la crescita della tua attività.

Quindi quello che dobbiamo fare ora è pensare a ciò che veramente è importante. Per ogni azienda può essere una cosa o l’altra, ma devi pensarci e vedere cosa ti farà davvero raggiungere i tuoi obiettivi a medio e lungo termine.

E per fare questo, niente di meglio che creare un elenco di attività che svolgiamo quotidianamente o dei progetti che abbiamo pianificato per dopo per metterli in una tabella di gestione del tempo.

Apporta gli ultimi ritocchi alla tabella e al programma e scendi in campo. Non appena inizierai a prendere l’abitudine di seguire la pianificazione, non ci sarà nessuno a fermarti.

Conclusioni

Non credo riuscirò a gestire il mio tempo alla perfezione ma con piccole abitudini sicuramente migliorerò i risultati un po’ alla volta.

Apportare cambiamenti bruschi è difficile, quindi cerca di concentrarti su un cambiamento e concentrati su di esso finché non diventa parte della tua routine quotidiana.

Pianificare il giorno, la settimana, il mese e gli anni successivi ti aiuterà a sapere quale percorso dovresti intraprendere.

Penso che abbiamo imparato molto per iniziare a ottimizzare la produttività delle nostre azioni in modo da poter dedicare più tempo alla vita, che alla fine è ciò su cui dovremmo concentrarci.

Adesso dimmi, conosci altri trucchi per gestire correttamente il tuo tempo? Questo post ti ha aiutato? Se ti è stato utile non dimenticare di condividere con i tuoi amici, collaboratori/trici, per gestire sempre al meglio il proprio tempo.

Voglio sapere la tua opinione!

Conoscevi già questi trucchi per evitare la procrastinazione? Ne usi già qualcuno? Come hanno funzionato per te? Quando usi queste strategie di gestione del tempo?

Fatemi sapere nei commenti!

Valuta Questo Articolo
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 4 Media: 5]

Se questo post ti è stato utile, condividilo con i tuoi contatti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

2 risposte

  1. Ciaoo carissima, ti ringrazio davvero bellissimo e moooolto utile, ho capito alcune cose che sbagliavo. Come dividere in categorie di importanza i compiti. Io ne avevo troppe e non riuscivo a gestirli, lavoro 1, lavoro 2, casa, studio, migliorare con Avon, moroso, svago,sport(che riesco quasi mai), genitori, amici, 🙆 😂 Cosi ognitanto mi trovo incasinata con tanti compiti importanti da fare ed allora per risolvere mi faccio una lista scritta con tutte le cose che ho in mente dopo di che li faccio una per una. Ma ho notato, che alcuni compiti arrivo a farli troppo tardi perché li mando sempre dopo, cosi ho iniziato ad analizzare i miei sentimenti a riguardo. Cosi, quando vedo che sto “evitando” di fare qualcosa, mi chiedo; Quali sono i miei sentimenti a riguardo? Di solito è paura che qualcosa di negativo può succedere. Risolvo sempre cambiando idea sulla cosa “se le cose devono andare male va bene, perché preoccuparsi? Tanto vale fare del mio meglio, per farle andare bene.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti se vuoi ricevere informazioni di alto valore che ti invierò Gratuitamente alla tua e-mail

Seguimi sui social per altri contenuti